CALL FOR POSTER – 2a Conferenza italiana di Public History: Pisa 11-15 giugno 2018

Come parte integrante della Seconda Conferenza italiana di Public History (Pisa, 11-15 giugno 2018), si terrà anche una sessione di poster, intesa come un’ulteriore possibilità di partecipare alla conferenza rispetto alle relazioni nei panel. Questa sessione raccoglierà le proposte di studenti, associazioni culturali e di promozione sociale, imprese, singoli professionisti e altri soggetti ed enti pubblici o privati che, lavorando nei diversi ambiti della Public History, vogliono fare conoscere e promuovere le proprie iniziative e i loro prodotti.

Le proposte (in italiano o in inglese) dovranno includere il titolo e i dati del presentatore e dell’ente (in modo che possano essere pubblicati nel programma della conferenza),oltre che un modello visivo della presentazione corredato da un abstract di 1000 battute che spieghi il progetto o il prodotto.

Un poster ottimale deve includere un titolo, immagini in grado di illustrare il progetto e un testo breve che ne riassuma i punti principali. Le dimensioni non devono superare 90 x 120. Per un utile suggerimento su come realizzare un poster http://www.labcd.unipi.it/tutorial/comunicazione/

I poster selezionati verranno appesi lungo i corridoi del Dipartimento ospitante per tutta la durata del convegno e ci sarà un tempo appositamente dedicato per la loro illustrazione da parte dei loro autori.Per questioni di sicurezza non saranno invece disponibili tavoli dove poter esporreulteriori materiali informativi.Una connessione di rete consentirà tuttavia l’uso,da parte dei partecipanti , dei loro strumenti portatili(tablet, ipad, ecc.). Chi avrà materiale promozionale a stampa potrà distribuirlo.

Il termine di presentazione delle proposte, che vanno inviate all’indirizzo segreteria@aiph.it, è il 19 marzo 2018. Le risposte di accettazione arriveranno entro il 23 aprile 2018 con le istruzioni per la spedizione.

I poster accettati devono essere ricevuti alla sede della conferenza prima dell’11 giugno 2018. L’organizzazione si occuperà della loro distribuzione e affissione negli spazi disponibili.


Potrebbero interessarti anche...