I vincitori del concorso dei progetti ad AIPH 2022

Come già nel 2020, al concorso dei poster si è aggiunto il concorso sui progetti, quest’anno sdoppiato in “progetti realizzati nel 2021 e primo quadrimestre 2022” e “progetti da realizzare nel 2022”.
La qualità delle proposte è stata altissima e le decisioni della commissione valutatrice – composta da Agostino Bistarelli, Deborah Paci e Chiara Ottaviano – sono state difficili.
Queste le classifiche:

Per progetti realizzati

  1. Indagine sui monumenti pubblici femminili, di Ludovica Piazzi (Associazione Mi Riconosci)
  2. L’immagine e la memoria. Esperienza sociale dei luoghi e culture heritage, di Stefano Bartolini
  3. A faceless man. The faith and fate of Girolomo Donzellini, di Alessandra Celati e Emma Hinchcliffe

Per progetti da realizzare

  1. La Quadreria CCIL di Genova: dal museo diffuso all’arte condivisa, di Cgil Genova, curatrice Gigliola Novali
  2. Signornò! Torino città protagonista della storia dell’obiezione di coscienza in Italia, di Marco Labbate (Centro Studi Sereno Regis)
  3. Acquaviva visual novel, di Carmine Christian Ruocco e Andrea De Cristofaro

I classificati al primo posto di tutti e due i concorsi riceveranno un premio di 250 euro (si prega di comunicare a segreteria@aiph.it i dati per il versamento).
A tutti i premiati (inclusi quindi secondi e terzi classificati) è garantita l’iscrizione gratuita alla conferenza AIPH 2023 e il bollino di qualità AIPH, che verrà spedito al più presto.

→ Vedi tutti i progetti  in concorso


Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 20/06/2022

    […] progetto “Signornò! Torino città protagonista dell’obiezione di coscienza” ha ottenuto un prestigioso riconoscimento in occasione del quarto Congresso dell’Associazione Italiana di Public History (AIPH). Ha infatti […]

Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search