IL GRUPPO DI LAVORO SU PUBLIC HISTORY E RIEVOCAZIONE STORICA

Le connessioni esistenti fra Public History e rievocazione storica sono state al centro del Dialogo fra Enrica Salvatori e Andrea Ferretti, tenutosi il 1° marzo scorso, dal titolo “Il tempo dei ricostruttori. Il public historian nel mondo della rievocazione”. Successivamente, anche grazie all’interesse di alcuni soci di AIPH, si è arrivati all’incontro tra il Presidente Serge Noiret e Massimo Andreoli, presidente del Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche (CERS) e Comitato Italiano Associazioni Nazionali Storiche (CIANS), nonché fondatore di Wavents, s.r.l. attiva nel settore spettacolo dal vivo, per un confronto sulle possibili contingenze tra Public History e rievocazione storica.
Da questo incontro, tenutosi ad inizio maggio, sono emersi diversi temi. Da un lato il mondo della rievocazione storica – estremamente fluido e diversificato – necessita di un riconoscimento istituzionale e di un percorso di formazione certificata destinato a coloro che animano e organizzano gli eventi di rievocazione storica, percorso per il quale AIPH può fornire supporto in termini di formazione e metodologia della ricerca storica. Dall’altro si rileva la necessità di un confronto sull’uso del linguaggio e della terminologia inerenti alla rievocazione (a titolo esemplificativo rievocazione vs ricostruzione, feste civiche vs commemorazioni). Infine obiettivo comune è arrivare alla creazione di nuovi mestieri e professionalità a cavallo fra storia, patrimonio e rievocazione storica.
Pertanto si invitano i soci ad aderire e manifestare il proprio interesse su questi temi al centro del nascituro gruppo di lavoro Public History e rievocazione storica, composto da Serge Noiret, Enrica Salvatori e Andrea Ferretti. Una prima occasione di incontro in presenza sarà il Mercato Internazionale della Rievocazione Storica Armi e Bagli, presso Piacenza Fiere, il 3-4 luglio 2021.

Andrea Ferretti
Rievocatore

Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search