Panel Ravenna AIPH-34

Abstract e documentazione del Panel

Venerdì 9 Giugno | h. 16.15-17.45 | Palazzo Corradini, Aula 5 [Galleria fotografica]

AIPH-34 Archeologia leggera e identità territoriali
Coordinatore Michele Nucciotti (Università di Firenze)

  1. Francesca Romana Stasolla (Università di Roma La Sapienza), Maria Luisa Caputo. Da leggenda a storia: il caso di una città fantasma (Cencelle, VT) 
  2. Laura Lazzerini (Università di Firenze), Chiara Marcotulli (Università di Firenze), Archeologia leggera e percezione pubblica dell’heritage medievale 
  3. Fabio Redi (Università dell’Aquila), Archeologia, memoria e identità: applicazioni di Archeologia Pubblica all’Aquila città e territorio 
  4. Rosa Fiorillo (Università di Salerno), Archeologia pubblica a Salerno: il centro storico attraverso il progetto SNECS (Social Network Entità Centri Storici) 
  5. Fabio Pinna (Università di Cagliari), Luogosanto Medievale (Sardegna, SS), Archeologia e Comunità

Archeologia leggera e identità territoriali

Abstract
Il panel intende fornire un quadro rappresentativo dell’impatto delle ricerche archeologiche leggere, territoriali e basate su metodologie non distruttive, nella definizione e ri-definizione dei processi identitari delle comunità residenti. I casi studio selezionati per la presentazione forniscono un panorama a copertura geografica nazionale e una casistica che spazia dai centri storici medievali (urbani e rurali) di interesse turistico, all’uso della carta archeologica per il re-enactment, fino alle applicazioni dell’archeologia leggera in aree colpite da sismi distruttivi. Complessivamente gli interventi svilupperanno una articolata discussione sulla relazione che intercorre tra persistenza materiale e percezione del (proprio) passato, in un campione qualitativamente rappresentativo di comunità resilienti, in Italia.

Abstract (english version)
The panel is intended to provide a representative picture of the impact of Light archaeological research, territorial and based on non-destructive methods, in defining and re-defining the identity processes of resident communities. The selected case studies provide an overview at national geographic coverage and consist of research results acquired from a variety of historic environments: medieval (urban and rural) city centers of tourist interest, re-enactment activities based on archaeological mapping, Light Archeology applications in areas affected by destructive earthquakes. Overall, the papers will develop a structured discussion on the relationship established between material persistence and perception of (their) past, by a qualitatively representative sample of resilient communities, in Italy.

1. Maria Luisa Caputo. Da leggenda a storia: il caso di una città fantasma (Cencelle, VT)
Francesca Romana Stasolla (Università di Roma La Sapienza)

Abstract (english version)
The fate of the town of Cencelle is linked to the history of the Roman port of Civitavecchia. The fate of Cencelle is between history and legend: the history of a papal foundation in IXth century A.C., then communal towns in XIIIth and farm from XVth century. Then, citizens leaved Cencelle and came back to Civitavecchia, along the sea. And the legend began… Archaeological excavations by Department of Antiquities of University of Rome Sapienza, from 1994, gave back memory and history to citizen of Civitavecchia. Cencelle became important to know Latium from cruisers that dock in port of Civitavecchia. An exposition in 2014, tours of the towns, open excavations, are experiments in public archaeology.

2. Archeologia leggera e percezione pubblica dell’heritage medievale
Laura Lazzerini (Università di Firenze), Chiara Marcotulli (Università di Firenze)

Abstract

Abstract (english version)

3. Archeologia, memoria e identità: applicazioni di Archeologia Pubblica all’Aquila città e territorio
Fabio Redi (Università dell’Aquila)

Abstract

Abstract (english version)

4. Archeologia pubblica a Salerno: il centro storico attraverso il progetto SNECS (Social Network Entità Centri Storici)
Rosa Fiorillo (Università di Salerno)

Abstract

Abstract (english version)

5. Archeologia e Comunità
Fabio Pinna (Università di Cagliari), Luogosanto Medievale (Sardegna, SS)

Abstract

Abstract (english version)